www.cellularitalia.com
 
         F O R U M    Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 
Ciao! Log in Crea un nuovo profilo

Avanzata

TACS

Inviato da carrara 
Re: TACS
02.12.2005 - 20:55
Mi trovi daccordo al 100%. Non sono contro l'avanzamento di nuove tecnologie...anzi!

Quello che mi da fastidio e' lo scarso rispetto/considerazione dei clienti che si sono prestati a fare da cavie alla messa-a-punto del servizio subendo ogni genere di disagio prima di arrivare alla maturazione tecnologica. Io sono stato uno dei primi ad abbonarmi a TIM con TACS quando c'era solo quella. All'inizio ben pochi cosidetti tecnici TIM sapevano aiutarti quando compravi un radiomobile (che non fosse il loro abituale) LE CONFIGURAZIONI DOVEVI INVENTartele e provare empiricamente fino a raggiungere le prestazioni volute. Il servizio di assistenza e' cresciuto e si e' formato grazie a noi, pionieri delle nuove tecnologie... cosi' (per me) e' stato con TIM per TACS, con TIM per GPRS (il gruppo di Palermo ne sa qualcosa), con TRE per l'UMTS; con BLU quando arrancava con i ponti ecc ecc.
A questo proposito mi aspettavo un supporto o un'attenzione piu' pronunciata da parte del gestore nei riguardi dei vecchi clienti accompagnandoli nel travaso di tecnologie. Non ti stacco: arrangiati. Affrettati a chiedere (a pagamento) la portabilita' altrimenti ciccia...

E comunque, ricordatevi che le nuove tecnologie emergenti che anranno via via a sostituire quelle attuali (UMTS, DIGITALE TERRESTRE, GSM, ALTA DEFINIZIONE, CD MULTIMEDIALI, SISTEMI OPERATIVI ECC) gli sforzi maggiori nella progettazione dei protocolli sono orientati a BLINDARE I SISTEMI facendo si di obbligare a pagare ogni singola performances del servizio ogni qual volta l'utente ne abbia interesse.
Meditate gente...meditate..

Saluti & c.

Enzo







Re: TACS
03.12.2005 - 14:59
carrara ha scritto:
-------------------------------------------------------
> Mi trovi daccordo al 100%. Non sono contro
> l'avanzamento di nuove tecnologie...anzi!
>
> Quello che mi da fastidio e' lo scarso
> rispetto/considerazione dei clienti che si sono
> prestati a fare da cavie alla messa-a-punto del
> servizio subendo ogni genere di disagio prima di
> arrivare alla maturazione tecnologica. Io sono
> stato uno dei primi ad abbonarmi a TIM con TACS
> quando c'era solo quella. All'inizio ben pochi
> cosidetti tecnici TIM sapevano aiutarti quando
> compravi un radiomobile (che non fosse il loro
> abituale) LE CONFIGURAZIONI DOVEVI INVENTartele e
> provare empiricamente fino a raggiungere le
> prestazioni volute. Il servizio di assistenza e'
> cresciuto e si e' formato grazie a noi, pionieri
> delle nuove tecnologie... cosi' (per me) e' stato
> con TIM per TACS, con TIM per GPRS (il gruppo di
> Palermo ne sa qualcosa), con TRE per l'UMTS; con
> BLU quando arrancava con i ponti ecc ecc.
> A questo proposito mi aspettavo un supporto o
> un'attenzione piu' pronunciata da parte del
> gestore nei riguardi dei vecchi clienti
> accompagnandoli nel travaso di tecnologie. Non ti
> stacco: arrangiati. Affrettati a chiedere (a
> pagamento) la portabilita' altrimenti ciccia...
>
> E comunque, ricordatevi che le nuove tecnologie
> emergenti che anranno via via a sostituire quelle
> attuali (UMTS, DIGITALE TERRESTRE, GSM, ALTA
> DEFINIZIONE, CD MULTIMEDIALI, SISTEMI OPERATIVI
> ECC) gli sforzi maggiori nella progettazione dei
> protocolli sono orientati a BLINDARE I SISTEMI
> facendo si di obbligare a pagare ogni singola
> performances del servizio ogni qual volta l'utente
> ne abbia interesse.
> Meditate gente...meditate..
>
> Saluti & c.
>
> Enzo
>
>
>
>
>

sulla tua ultima considerazione c'è da meditare parecchio infatti, gli scenari futuri sono quelli da te menzionati, tutto sarà sempre più a pagamento e, lasciatemi passare anche questo piccolo sfogo: nonostante tutti i servizi a pagamento, il canone rai continueremo ugualmente a pagarlo obbligatoriamente.....





Re: TACS
03.12.2005 - 18:42
lallyworld ha scritto:
-------------------------------------------------------
in quello schifo di rete che è il
> tacs

SCHIFO DI RETE?? Ma ce la fai??

comunque io speravo che mi mandassero a casa una sim col numero portato... ora che lo so come guarisco dall'influenza faccio la mnp



Re: TACS
04.12.2005 - 13:34
La digitalizzazione delle trasmissioni serve solo a vendere servizi a pagamento. Per le telefonate e gli sms, la rete tacs al gsm gli faceva un mazzo così.....

Si riusciva a telefonare ovunque, anche ai confini d'Italia, sopratutto in mezzo al mare.
Ma si sa, la tecnologia va avanti, sviluppando nuovi sistemi si da lavoro ad un sacco di gente, da chi progetta e costruisce al commesso del negozio che vende il telefonino o il decoder digitale terrestre.

Per il decoder digitale terrestre, che il Presidente del Consiglio ha incentivato a comprare così poi Lui ci trasmette le partite a pagamento e i film in prima visione, quando tutto il territorio verrà coperto e verranno spente le reti analogiche, vedrete che la Rai abiliterà solo chi paga il canone.

Ecco a che serve il digitale. I gestori di telefonia mobile, Rai, Mediaset e Sky usano questa tecnologia per farci pagare servizi che prima con l'analogico non era possibile.


Re: TACS
04.12.2005 - 14:59
Vedo che hai centrato il problema:

Le cosidette NUOVE TECNOLOGIE, pur essendo fortemente auspicabili e inevitabili, sono di fatto in mano a "speculatori" pubblici e privati e sono orientate ad aumentare profitti come il pagamento di servizi o la tassazione di status.

Anche INTERNET e' in predicato di tassazione: finora non e' avvenuta causa la pratica impossibilita' di gestirne gli accessi.
Si sta gia' pensando a una rete alternativa (INTERNET 2 ?) che sulla base di nuovi protocolli che oltre ad aumentare considerevolmente la banda (per far posto alla rice-tramissioni di contenuti multimediali) possa essere controllata fiscalmente dai gestori.
Cio' avverra' tra 3 o 4 anni...
Altrettanto vicino e' la messa in servizio di un sistema GPS tipo europeo (quello oggi in uso e' americano) con nuovi protocolli (vedi apparecchi e modalita' di fruizione) ma sopratutto con possibilita' di PAGARE questo servizio (non gratis come oggi).

Ultima novita' sul fronte automobilistico: e' in avanzata fase di realizzazione una SCATOLA NERA PER AUTOMOBILI che sara' in un futuro non troppo lontano parte integrante delle centraline di governo dell'automobile e che inviera' IN MODO CONTINUO i dati di marcia/posizione dell'automezzo che ne elaborera' i dai ai fini dell'assicurazione (piu' viaggi, piu' paghi) al fisco (ti muovi quindi paghi) ai gestori viari (passi sull'autoscrada o nel centro storico quindi paghi) e alla polizia (cammini quando non puoi, guidi non in conformita', vai dove non e' possibile) per sanzionarti in automatico.

Ricordatevi che qualche anno fa una LEGGE NAZIONALE prevedeva la messa in commercio in Italia di soli decoder satellitari MUNITI DI COMMON INTERFACE al fine di rendere il piu' ampio possibile la fruibilita' di tutti servizi satellitari da parte dei vari gestori (ognuno di questi attraverso proprie CAM di accesso).
SKY non essendo daccordo in quanto riteneva troppo vulnerabile il sistema ha pensato bene di inventarne ILLEGALMENTE uno suo che NON VENDE e costringe gli utenti a una vessazione d'uso incredibile. Questo apparecchio e' tecnologicamente un ABORTO e costringe gli utenti, paganti, a fare i classici "salti mortali" con un servizio di pessima fruibilita' tra allacci telefonici, linee libere, menu arzigolati, lentezze esasperanti e impossibilita' di ricevere quello che si vuole (free). Collusioni politiche importanti hanno tarpato la questione in blande eccezioni e contenziosi.
Al momento c'e' una bega europea sulla destinazione dei fondi stanziati per i decoder: terresri o satellitari?

I CD della SONY sono oggetto su questo argomento di feroci polemiche...e denunce penali...

Meditate gente...meditate.

Enzo






Re: TACS
04.12.2005 - 21:11
Ethan Hunt ha scritto:
-------------------------------------------------------
> La digitalizzazione delle trasmissioni serve solo
> a vendere servizi a pagamento. Per le telefonate e
> gli sms, la rete tacs al gsm gli faceva un mazzo
> così.....

il mazzo era enorme, ma chi voleva telefonare all'estero non poteva con il tacs.Per me, che uso molto il cell anche per chiamate estere il miglioramento è visibile

>
> Si riusciva a telefonare ovunque, anche ai confini
> d'Italia, sopratutto in mezzo al mare.
> Ma si sa, la tecnologia va avanti, sviluppando
> nuovi sistemi si da lavoro ad un sacco di gente,
> da chi progetta e costruisce al commesso del
> negozio che vende il telefonino o il decoder
> digitale terrestre.


L'aumento della tecnologia genere il fenomeno inverso: diminuzione dell'occupazione
Nei processi lavorativi il fattore umano è sostituito dalle macchine

>
> Per il decoder digitale terrestre, che il
> Presidente del Consiglio ha incentivato a comprare
> così poi Lui ci trasmette le partite a pagamento e
> i film in prima visione, quando tutto il
> territorio verrà coperto e verranno spente le reti
> analogiche, vedrete che la Rai abiliterà solo chi
> paga il canone.
>

I decoder del nostro illustrissimo cavaliere non funzionavano, quindi sono stati una fregatura ancora prima di essere venduti, così come un fregatura sono stati i fondi stanziati per i contributi all'acquisto


> Ecco a che serve il digitale. I gestori di
> telefonia mobile, Rai, Mediaset e Sky usano questa
> tecnologia per farci pagare servizi che prima con
> l'analogico non era possibile.

vero




Re: TACS
06.12.2005 - 10:58
carrara ha scritto:
-------------------------------------------------------
> Vedo che hai centrato il problema:
> Le cosidette NUOVE TECNOLOGIE, pur essendo
> fortemente auspicabili e inevitabili, sono di
> fatto in mano a "speculatori" pubblici e privati e
> sono orientate ad aumentare profitti come il
> pagamento di servizi o la tassazione di status.

Purtroppo è la pecca del "progresso".
Chi ha in mano il progresso? Chi sviluppa le nuove tecnologie? Le industrie private.
Finchè sarà così è ovvio che vinceranno solo quelle tecnologie che hanno la possibilità di generare (o far generare) maggiori profitti.
E'la monetizzazione del progresso.
Che poi anche lo Stato supporti queste tecnologie x comodità di tassazione è un'ulteriore beffa.
Addio TACS...


Re: TACS
17.12.2005 - 14:33
mi sono appena iscritto al forum e sono perfettamente d'accordo con il sig. carrara. Anche io ho un tel tacs attivo modello motorola vip, mi trovo benissimo, mi connetto in 5 secondi, prende la linea anche dove molti umts non prendono. Trovo asssurdo che la tim mi offre solo 50 euro di sconto per comprare un telefono nuovo, offerta che tra l'altro fanno anche gli altri operatori. Sono stato abbonato dal 1993 al 1999, passando successivamente a una tariffa ricaricabile. Sono intenzionato a passare ad un altro operatore tipo h3g che offre lo stesso 50 euro di sconto! Fammi sapere le tue prossime mosse.
Adriano


Re: TACS
17.12.2005 - 15:30
Io ho risolto, purtroppo, provvisoriamente in questo modo:

1) Ho chiesto a TIM la portabilita' del numero verso il GSM della TIM stessa.
Questa operazione mi e' stata consigliata in quanto e' la piu' veloce e con migliori garanzie di riuscita (per mantenere il numero per me cosa piu' importante). In effetti in una sola settimana mi hanno quasi contemporaneamente disattivato l'ETACS ed attivato il GSM con lo stesso numero. Ero e sono rimasto col contratto di abbonamento. Tutto funziona regolarmente. Per questa operazione mi hanno dato un bonus di telefonate da spendere entro 30 giorni di 1000 minuti.
Se avessi scelto un altro operatore (mi dicono) avrei dovuto "penare" qualche, forse parecchie, settimane in quanto TIM non favorisce "boicotta" questi passaggi. Per lo piu' quando ci sono di mezzo abbonamenti dove la politica aziendale e' quella di liquidare tutte le pendenze economiche (ci vogliono mesi) prima di dare il benestare tecnico al passaggio; anno paura di non essere pagati... sopratutto col giochetto delle telefonate all'estero dove chi le fa, non le paga, e fa la portabilita' verso altri... Il traffico sull'estero ci vuole tempo per accertare eventuali crediti con operatori stranieri...

2) In seguito, tra qualche mese, decidero' se ri-trasferire il numero ad altro operatore... tieni presente che: al momento ho gia' 4 abbonamenti con altrettanti operatori italiani e, problemi di copertura (GSM/UMTS) a parte, ritengo oggi che VODAFONE sia il migliore. Non in assoluto, beninteso, ma per un mix di servizi di mio interesse (non tutta l'offerta) comparata con gli altri.

3) Riguardo la copertura, purtroppo, c'e' molta disparita': qualcuno e' molto ben coperto in zone GSM dove l'UMTS e' una chimera...
Altri coprono con UMTS zone abbastanza ampie me ne limitano pesantemente la banda o la fruibilita' al di fuori dei loro (redditizi) contesti (leggi portali).
Altri (come TIM) hanno un UMTS abbastanza funzionale, peccato limitato a piccole zone ancora a macchia di leopardo...
Insooma: la situazione e' ancora tutta in evoluzione e non esiste un operatore eccellente. Ognuno deve organizzarsi valutando la/le zone di interesse e i servizi specifici cui fa uso prevalente.

Ho anche un satellitare ricarcabile, ma ti posso garantire, che nonostante il costo dei collegamenti (proibitivi) il confort cui siamo abituati coi normali cellulari (anche TACS) te lo scordi proprio... in compenso prendi dappetutto: anche in cima al monte bianco...
(comunque non in cantina dove del resto prendo benissimo col GSM...)

A ciascuno il suo...


Saluti e cordialita'. Enzo




Re: TACS
17.12.2005 - 21:44
Il passaggio dall'Etacs al GSM ha comunque una ragione facilmente dimostrabile.
Innanzi tutto non bisogna dimenticare che i canali disponibili per la telefonia non sono un numero infinito. Il GSM sfrutta meglio le risorse.
Un canale utilizzato dall'Etacs consente una sola conversazione, mentre se utilizzato dal GSM le conversazioni diventano 8!
Oggi le reti GSM sono spesso sature, figuriamoci che cosa succederebbe se tutti avessero l'Etacs!
Ovvio che con il GSM sono stati introdotti altri servizi: alcuni sono veramente utili, altri servono solo a far soldi (al gestore).
Ma nessuno ci obbliga ad utilizzarli: un telefono serve innanzi tutto a parlare!


Re: TACS
17.12.2005 - 22:38
Vero, TUTTE le tecnologie digitali sono state inventate allo scopo di ottimizzare le risorse:
le aziende che aggiornano i sistemi (da analogico a digitale) affrontano costi notevoli ed è naturale che tentino di recuperare gli investimenti promuovendo nuovi servizi a pagamento!

Per il tacs ho avuto fortuna perché ho chiamato il 119 ed è saltato fuori che avevo diritto al cellulare gratis... la gentilissima operatrice ha cancellato la promozione dei 50 € e ha avviato la nuova procedura "scivolo tacs" per ottenere un Onda N3020 (non è un granché, ma meglio di niente).


----------
No Lock? Sì grazie.


Re: TACS
17.12.2005 - 22:43
Hai perfettamente ragione.

Io non sono contrario alla chiusura dell'ETACS o all'avvento di nuove tecnologie come il GSM, UMTS ecc; ma come vengono "serviti" i nuovi servizi e soprattutto come vengono trattati i clienti di vecchia data.

Come i venditori porta-a-porta (senza rancori con loro): il mercato e' cosi' ampio che se anche dovessi "fregare" il nuovo cliente, nel senso che non mi dara' piu' la sua fiducia, uno dopo l'altro ora che li ho fregati tutti, faccio in tempo ad andare in pensione....

E' il classico comportamento di chi ha per le mani un mercato pressoche' infinito, come per i governanti col debito pubblico: qualcun altro ci pensera' dopo... molto dopo... intanto ne aprofitto. Inquinamento docet...

Meditate, gente, meditate...

Ciao a tutti Enzo




Re: TACS
02.01.2006 - 23:26
CIAO, io ho fatto il passaggio a 3 a fine dicembre. Andrà a buon fine la portabilità? Vi farò sapere.
La tim ha fatto una promozione nel 2004 regalando cellulari, il mio in quel periodo era spento, ma poteva anche avvisare via email o via posta ordinaria. I clienti Tacs sono stati i primi clienti tim, ma sono stati dimenticati e abbandonati.
La chiusura della rete è avvenuta lentamente quasi in silenzio lasciando molti clienti insoddisfatti. Pessima mossa


Re: TACS
02.01.2006 - 23:51
La mia e' andata a buon fine. Sono soddisfatto (a parte l'entita' del risarcimento).

Per avere la portabilita' TACS > GSM/TIM considerato lo stesso gestore, il tutto e' avvenuto in una settimana.

Debbo pero' dire che la richiesta e' stata innoltrata con FERMEZZA, POLEMICA, e MINACCE anche attraverso l'invio di n. 2 raccomandate RR a TIM (a due recapiti diversi in quanto non si capiva bene se era la sede legale o quella amministrativa il luogo adatto).

Sono daccordo in toto con quanto detto dall'amico KALINET.

Saluti e buon anno a tutti.

Enzo.



Re: TACS
04.01.2006 - 14:03
Io farei una bella MNP verso vodafone,Wind o 3 e in meno di 20 giorni ho il mio numero attivo con un altro operatore. Se proprio volessi tornare a tim lo farei in seguito magari sfruttando qualche bella promozione...


Re: TACS
04.01.2006 - 14:28
Vagabondo ha scritto:
-------------------------------------------------------
> Il passaggio dall'Etacs al GSM ha comunque una
> ragione facilmente dimostrabile.
> Innanzi tutto non bisogna dimenticare che i canali
> disponibili per la telefonia non sono un numero
> infinito. Il GSM sfrutta meglio le risorse.
> Un canale utilizzato dall'Etacs consente una sola
> conversazione, mentre se utilizzato dal GSM le
> conversazioni diventano 8!


O 16 se metti l'hr attivo su tutti gli 8 time slot.



Spiacente, solo gli utenti registrati possono intervenire. Cosa aspetti a registrarti?

Clicca qui per collegarti


Pubblicita'


Pubblicita'





CellularItalia 1999-2022 - P.IVA 01168620993 - Tutti i diritti riservati