www.cellularitalia.com
 
         F O R U M    Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 
Ciao! Log in Crea un nuovo profilo

Avanzata

giudizi su film delle feste

Inviato da ranatan2004 
giudizi su film delle feste
07.01.2005 - 15:41
Ciao a tutti, dopo quello che dicono in giro sugli incassi dei film delle feste volevo dare un parere e lo volevo da voi se volete sui film che avete visto.
SHREK2:ottimo dal punto di vista dei disegni, della grafica e sceneggiattura, raggiunge lo scopo che si era prefisso di divertire adulti e bambini.
TU LA CONOSCI...: direi un 6,5 se dessimo voti numerici. il film ha il pregio di far ridere qualche volta, il difetto è di aspettative, cioè non fa ridere come altri loro film. la storia è carina.
I TEMPLARI: bel film, bravi attori, belle battute dell' assistente di cage. presumo chee chi si aspettava un film tipo indiana jones è rimasto deluso, ma chi come me non ha considerato questo fatto penso che abbia visto un bel film.
THE GRUDGE: qui mi rivolgo anche a coccinella che ha visto il film originale. il film secondo me non rispetta quello che uno si aspettava, a parte alcune scene il film non è terrorizzante per niente, anzi direi che se qualcuno volesse scriverne una parodia avrebbe materiale abbondante. Anzi direi che per alcune scene è comico di suo a partire dal nome dell'ispettore. Coccinella dimmi, l'originale era meglio?
dite pure la vostra.:-)


Re: giudizi su film delle feste
07.01.2005 - 17:38
Ho visto Ju on (l'originale da cui è tratto The grudge) in videocassetta, quindi l'effetto terrore non poteva essere come quello del cinema..in videocasetta qualcosa si perde, sempre.
Il racconto è diviso in "capitoli ", non sempre strettamente connessi dal punto di vista temporale, e forse per questo il tutto risultava più angosciante. Gli effetti speciali sono pochini e ciò nonostante il mio fidanzato ed io ci siamo spaventati parecchio (ho ancora in mente 2 o 3 scene che mi hanno particolarmente colpito.. arg!).
Poi dipende sempre dalle aspettative. Io, il mio ragazzo, e le 3 persone che hanno avuto il coraggio di vederselo dietro nostro consiglio, siamo concordi nel dire che mette addosso una discreta fifa, certo che se ti aspetti teste mozzate, laghi di sangue, vampiri pazzi che corrono da tutte le parti, beh allora ovvio che si rimanga delusi.
Non ho ancora visto The grudge, spero di guarire in tempo per andarmelo a vedere!! Poi ti dirò che ne penso!

coccinella


Re: giudizi su film delle feste
07.01.2005 - 20:03
guarda, non mi aspettavo scene splatter, ed infatti non ce ne sono, ma un pò più di suspence si, comunque è un giudizio mio. in verità anche dei miei amici che lo hanno visto con me lo pensano. non ti racconto altro per non toglierti niente alla visione. spero anzi ti piaccia, e auguri di pronta guarigione. PS. sono daccordo con te che questi generi di film assumono diverso patos in relazione a come, dove e con chi si guarda.


Re: giudizi su film delle feste
08.01.2005 - 15:46
Io solitamente evito accuratamente i film delle feste, perchè solitamente non sono delle cime in qualità...
La gente nel periodo di natale va la cinema comunque, più per tradizione che per altro... Questo signiifca che nessun produttore o distibutore di sbatterà più di tanto a distribuire un film di qualità, e quello che ne esce è quasi sempre mediocre... però la gente che va al cinema solo a natale, per tradizione, non ha molte pretese, si accontenta, e tutto va bene... :D

Di tutti i film delle feste ho visto solo Shrek2 , e costituisce la classica eccezione che conferma la regola... E' uscito durante le feste solo perchè era un campione di incassi preannunciato, ma la sorpresa è stata vedere come gli sceneggiatori non si siano adagiati sugli allori dopo il successo del primo film, ma anzi, siano quasi riusciti a fare meglio... ::au::

Per quanto riguarda The Grudge, apriamo un altro capitolo...
Io l'ho visto, e mi è piaciuto discretamente, senza infamia e senza lode, perchè in ogni caso, per quanto diverso dall'originale, è permeato di atmosfere molto diverse da quella a cui siamo abituati noi, nei film di questo genere... Anche se il cinema americano ha scoperto qesto filone, immediatamente diventato di moda, ed ora ci sfracelleranno la balle con film di questo tipo (ne esce un'altro a fine mese: Dark Water) un po' tutti uguali...
Sicuramente le tematiche sono molto ripetitive (ma non è colpa del film, ma del filone a cui si rifà) e molte scene si sono già viste in The Ring e simili
Premetto che comunque non ho ancora avuto modo di vedere Ju-on (ma lo farò a breve), per cui il giudizio potrebbe essere diverso...
Poi il film può piacere o no, dipende tutto dalle aspettative che si hanno quando si va a vederlo... Io ,da appassionato di film horror, sono andato a vederlo per curiosità come sempre, non mi aspettavo certo di uscire dal cinema coperto di "guano" per la paura o di vedere chissà che scene impressionanti.... in questo modo, mi è piaciuto...

> il film secondo me non rispetta quello che uno si aspettava, a parte alcune scene
>il film non è terrorizzante per niente, anzi direi che se qualcuno volesse scriverne
> una parodia avrebbe materiale abbondante. Anzi direi che per alcune scene è
>comico di suo a partire dal nome dell'ispettore. Coccinella dimmi, l'originale era
>meglio?

Beh, ma cosa ti aspettavi?
Mi spiace, ma sto per aprire il libro nero... :devil:
Non ce l'ho con te, però devi capire che ho fatto l'errore di andare a vederlo in un cinema lontano da casa (ero in vacanza), e ad uno spettacolo straripante di adolescenti che erano lì col chiaro intento di fare i fichetti, e far vedere a tutti quanto erano coraggiosi.... Ragazzini che hanno passato il tempo o a smessaggiare con gli amici fuori dal cinema (alla modica cifra di 7 euro + il costo degli sms rotfl ), a strillare (le ragazzine) per qualsiasi cosa, a ridacchiare tutto il tempo per far vedere che non erano impressionati (tutte le volte che veniva nominato l'ispettore Nacagawa, giusto l'esempio che hai fatto tu)... però alla fine si è espanso uno strano odore di M. per tutto il cinema (e non sto scherzando), quindi qualcuno se l'era fatta addosso, alla fine..
Lasciando perdere questa disavventura (d'ora in poi vado solo nei soliti cinema selezionati, e ad orari selezionati), un breve commento su quello che hai scritto: per me di ironia nel film ce n'è poca, proprio perchè non è abitudine del cinema giapponese stemperare la tensione con abbondante uso di ironia, come invece ci ha abituato il cinema americano....e di tensione ce n'è abbastanza, tra l'altro mantenuta in modo sufficiente per tutto il film (anche se ora della fine, per quanta fantasia ci venga messa, il film diventa ripetitivo), se poi tu vai al cinema con l'idea di non volerti impressionare, o di vedere chissà che, e passi tutto il tempo a ridacchiare...
Comunque per inciso, Nacagawa è un cognome giapponese, come potrebbe essere Brambilla in Italia... Se fa ridere, pazienza, ma i nomi dei personaggi sono gli stessi nella versione originaria, quindi Nakagawa c'è anche là, e ti farà ridere anche là... quindi l'originale non sarà tanto meglio di questo... :)

X coccinella: non sapevo che anche l'originale non seguisse la sequenza temporale... Io l'ho trovato un difetto di The Grudge, perchè non è sempre chiaro il meccanismo dela catena, però forse la struttura ad episodi in quel caso aiutava un po'....


Re: giudizi su film delle feste
08.01.2005 - 16:02
Ah dimenticavo... In realtà esistono 2 telefilm da cui sono state tratte le 2 versioni cinematografiche giapponesi, da cui è stato tratto The Grudge...

Tu, Coccinella, cosa hai visto? Ho come l'impressione che anche i telefilm siano diversi dai film, chissà, bisognarebbe vederli tutti....


Re: giudizi su film delle feste
08.01.2005 - 17:53
Eccomi qui!
Io ho visto il film Ju-on, non il telefilm, e ho realizzato solo ora che potrebbero esistere sia i due film ( Ju-on e Ju-on 2) che i telefilm!!! Ti giuro che ero convinta esistessero solo i film. Sarei molto curiosa di vederli...

Ju-on (film) si suddivide in più capitoletti, con tanto di titolo apposito, peccato che sia scritto tutto in giapponese e quindi anche la suddivisione non aiuta molto a capire ( a meno che tu non sappia leggere il giapponese... :-) ).
In effetti la sequenza temporale sfalsata ha il pregio di rendere il tutto più angosciante ( è un mio parere... secondo me 21 grammi è fantastico anche per quello), ma può anche essere fastidiosa, specie nel caso dei film orientali, dove ( a mio avviso) le attrici si somigliano un po' tutte e alla fine mi capita di non capire chi è l'una e chi l'altra... bel casino!
Concordo con te nel dire che è molto difficile trovare una vena ironica in un film horror orientale, quelli che ho avuto modo di vedere sono del tutto distanti dal voler inserire qualche elemento ironico. Semmai in certi film, come Two sisters (bellissimo a mio parere), ho trovato una attenzione quasi paranioca nella fotografia, nella scelta dei colori, delle luci (in questo anche Ju on non lascia molto al caso..) degli ambienti.
Sono abbastanza curiosa di sapere cosa si aspettava ranatan2004 da questo film.. e cosa si aspetta in generale dai film horror..
Una curiosità: Ju-on è precedente a The ring, anche se uscito successivamente sul mercato occidentale: così sembra che il primo abbia preso spunto da quest'ultimo, ma in realtà è un precursore... :-)

baci baci

coccinella


Re: giudizi su film delle feste
08.01.2005 - 20:00
Mmm sempre in tema Ju-on ho appena letto che hanno intenzione di dare un seguito anche a The grudge..

coccinella


Re: giudizi su film delle feste
09.01.2005 - 00:52
Ho appena visto Ju on 2, deludente rispetto al primo, forse anche perchè si è già a conoscenza di buona parte del mistero. Anche questo è diviso in capitoletti, che come nel primo (approfitto per correggere quanto ho affermato prima, non mi ricordavo più...), sono intitolati con i nomi delle vittime o comunque delle persone che restano coinvolte.
Ci sono 2 o 3 trovate carine, l'atmosfera rende comunque, ma sia io che il mio ragazzo lo abbiamo trovato nettamente inferiore al primo, un po' ripetitivo.
Delusa, quindi. Come con Ring 2. A questo punto mi chiedo che senso abbia voler fare a tutti i costi le continuazioni.. Quando un film riesce bene, comunica ciò che voleva comunicare, può bastare, no? perchè rovinarlo con un seguito?

Cambiando discorso e tornando in tema di film di Natale, ho sentito dire nuovamente che Tu la conosci Claudia è ben al di sotto delle aspettative. Mi dispiace, ero quasi convinta di andare a vederlo, ma conqueste premesse ne dubito.

coccinella


Re: giudizi su film delle feste
09.01.2005 - 09:52
io dico solo2 cose:
1-nn capisco come si possano fare film come quelli di aldo giovanni etc
2-costa troppo andare al cinema


Re: giudizi su film delle feste
10.01.2005 - 11:41
Caro Winston, per carità non la prendo come attacco, siamo in un forum ed io stesso ho detto di dire la vostra. E poi ogniuno la pensa come vuole ed è giusto così.
Volevo però aggiungere delle cose per spiegare meglio il mio giudizio. Prima di tutto dico che non sono un amante del genere e quindi non posso fare neanche molti accostamenti con altri film (non ho visto neanche the ring). Appunto per questo quando mi capita di vederli mi aspetto di saltare un pò di più dalla sedia. E' logico come dici anche tu che una cosa è vederlo in un posto buio con tensione, ed un altro vederlo in un cinema pieno di gente chiassosa. Io da quel lato sono stato un pò fortunato, il cinema era pieno, ma a parte un paio di sghignazzamenti la gente (molti ragazzini) è stata composta. per quanto riguarda l'ironia del film, io non volevo intendere che faceva ridere, ma che di terrore io ne ho trovato poco, e che se hanno fatto una parodia di scream anche con questo film potrebbero riuscirci bene. ammetto di aver un pò esagerato quando ho detto che era comico di suo.
Altra cosa è il nome dell'ispettore, capisco che nell'originale il nome sia quello, ma se in italia sai che quel nome può scatenare ilarità puoi anche cambiarlo, specialmente in questo tipo di film. In italia si stravolgono i titoli dei film e si è già cambiato dei nomi (il più famoso che mi viene in mente è jena in "1997..." che in realtà era snake con tanto di tatuaggio).
Per concludere dico anche che per quanto la promozione dei film a volte esageri, quando un film ti viene presentato con parole del tipo terrificante, il più bel film horror mai visto e si conclude con la frase < riuscirai a sopravvivere>, forse qualche aspettativa in più te la dava. comunque se dovessi dargli un voto numerico un 6 da neofita lo dò.
per quanto riguarda la questione film in generale sono daccordo sul costo del biglietto ed infatti di solito vado a vedere i film che di solito possono piacermi, e mi limito molto su certi film americani quasi tutti uguali. Apprezzo attori come DE Niro e molti dei film commedia americani che possono essere uguali, ma ti danno un sorriso (di solito però ci vado il mercoledi). Sulla fantasia direi che non è solo questione di feste, ultimamente escono solo film tratti da una storia vera, film tipo tigre e dragone, o storici o remake e sequel di altri film.
PS. ultima cosa che mi è venuta in mente su the grudge. Io che ho visto solo un paio di puntate di buffy vedere la Geller nel film mi aspettavo che un colpo glielo rifilasse, sarò sbagliato, ma la sensazione almeno una volta nel film l'ho avuta.


Re: giudizi su film delle feste
11.01.2005 - 11:42
>Io ho visto il film Ju-on, non il telefilm, e ho realizzato solo ora che potrebbero
>esistere sia i due film ( Ju-on e Ju-on 2) che i telefilm!!! Ti giuro che ero convinta
>esistessero solo i film. Sarei molto curiosa di vederli...

A detta degli esperti che li hanno visti tutti, i telefilm avrebbero atmosfere ancora più scarne ed essenziali, e quindi ancora più angosciosi... Ma per vedere quelli occorrerebbe entrare in un circuito di distribuzione di nicchia ( io li ho visti al mitico Bloodbuster a Milano, dove uno come me quando entra non ne esce più vivo... ::diablo:: penso che al prossimo passaggio prenderò quelli ;) ) I film invece si possono trovare anche nei blockbuster normali ed ovviamente sono la trasposizione cinematografica dei telefilm...

>Ju-on (film) si suddivide in più capitoletti, con tanto di titolo apposito, peccato
>che sia scritto tutto in giapponese e quindi anche la suddivisione non aiuta molto a
> capire ( a meno che tu non sappia leggere il giapponese... ).

No, non lo conosco... Tuttavia la suddivisione in capitoletti avrebbe aiutato e avrebbe dato un po' di coerenza a tutto il film... Chissà perchè è stata tolta.

>In effetti la sequenza temporale sfalsata ha il pregio di rendere il tutto più
>angosciante ( è un mio parere... secondo me 21 grammi è fantastico anche per
>quello), ma può anche essere fastidiosa

Quella del disordine nella linea temporale del film è ormai una moda, lanciata anni fa dal mitico "memento" (uno dei miei film preferiti)... Per me può andare bene, purchè abbia un senso all'interno del film.
In "Memento" ce l'aveva, dato che lo scopo era far provare allo spettatore cosa significa non avere memoria... In "21 grammi", per quanto mi sia piaciuto molto, non aveva senso. L'ho trovata solo una trovata fine a se stessa, soprattutto perchè, in quel caso, era molto esasperata... Il film ne avrebbe guadagnato se le distorsioni si fossero limitate a blocchi di scene, anzichè ogni singola scena... Però sono opinioni personalissime ;)

>Altra cosa è il nome dell'ispettore, capisco che nell'originale il nome sia quello, ma
>se in italia sai che quel nome può scatenare ilarità puoi anche cambiarlo,
>specialmente in questo tipo di film. In italia si stravolgono i titoli dei film e si è già
>cambiato dei nomi

Beh, anche questo è vero, avrebbero potuto cambiarlo... Però trovo che i bambinetti che in sala sghignazzavano per "Nakagawa", avrebbero anche potuto andarsi a vedere "Christmas with love", dato che il tipo di comicità è quello, così non sghignazzavano solo 4 o 5 volte...

>Per concludere dico anche che per quanto la promozione dei film a volte esageri,
> quando un film ti viene presentato con parole del tipo terrificante, il più bel film
>horror mai visto e si conclude con la frase < riuscirai a sopravvivere>, forse qualche
>aspettativa in più te la dava.

Anche questo è vero... Spesso la promozione che ne viene fatta è in grado di uccidere un film... Pensa che in America lo hanno promozionato scrivendo sulle locandine "il ritorno di Buffy, l'ammazzavampiri"... Chi credi che sia andato a vederlo? E credi che alla gente che si aspettava l'ammazzavampiri in azione, sia piaciuto?
Non so chi lavora in certi marketing, ma dovrebbero tutti cambiare lavoro...

>per quanto riguarda la questione film in generale sono daccordo sul costo del
>biglietto ed infatti di solito vado a vedere i film che di solito possono piacermi, e mi
>limito molto su certi film americani quasi tutti uguali.

Sono d'accordo anche io, il prezzo del biglietto è spropositato.. Però basta avere l'accortezza di non andare nel weekend (se è possibile ovviamente). In settimana costa meno e non ci sono le sale piene... Poi molti multisala ormai hanno tessere-abbonamento che forniscono sconti consistenti, ma in tal caso bisogna essere tipi che vanno al cinema spesso...


Re: giudizi su film delle feste
11.01.2005 - 14:50
....Ed avere il multisala vicino. io purtroppo comunque per andarci come minimo devo fare una quindicina di km, e se volessi un multisala più serio almeno una trentina (60 andata e ritorno). Qui intorno dovrebbero nascerne adesso di nuovi spero, perchè se devo spendere 7 euro preferisco andare dove ho un audio migliore e posso godermi meglio il film.


Re: giudizi su film delle feste
11.01.2005 - 15:20
"A detta degli esperti che li hanno visti tutti, i telefilm avrebbero atmosfere ancora più scarne ed essenziali, e quindi ancora più angosciosi... "

Mmm, mi ispirano.. Mi sa che cercherò di vederli anch'io :-)

"No, non lo conosco... Tuttavia la suddivisione in capitoletti avrebbe aiutato e avrebbe dato un po' di coerenza a tutto il film... Chissà perchè è stata tolta."

Ti dirò, neppure troppo. Mi sono ricordata che nel film originale i titoli dei capitoletti erano solo i nomi delle vittime.. e non sempre in ordine cronologico!
In Ju on 2 hanno mantenuto il filone: ad esempio si vedeva morire una ragazza, e subito dopo, nel capitoletto successivo, la si vedeva ancora in vita... Cosicchè solo verso metà film capivi che tutte le vittime sono morte a distanza di poco tempo l'una dall'altra.

"In "21 grammi", per quanto mi sia piaciuto molto, non aveva senso. L'ho trovata solo una trovata fine a se stessa, soprattutto perchè, in quel caso, era molto esasperata... Il film ne avrebbe guadagnato se le distorsioni si fossero limitate a blocchi di scene, anzichè ogni singola scena..."

In effetti, ripensandoci, non hai torto.. Su ogni scena risultava un po' eccessivo. In ogni caso il film mi è piaciuto e a mio avviso un po' ha guadagnato ad essere montato in quel modo.

>per quanto riguarda la questione film in generale sono daccordo sul costo del
>biglietto ed infatti di solito vado a vedere i film che di solito possono piacermi, e mi
>limito molto su certi film americani quasi tutti uguali.

concordo totalmente, devo dire la verità. il cinema è diventato troppo caro, l'unica è andare mercoledi. In ogni caso anch'io vado a vedere solo film che tendenzialmente possono piacermi, e non "mi butto" mai su cose nuove.. forse perchè non mi piace fare esperimenti a 5 euro alla volta ( e parlo del mercoledi ). Qualche volta prendo i biglietti con i punti dell'Esselunga..
L'altra sera ho visto The ladykillers in dvd.. Se dico che l'ho trovato disgustoso e che a metà film ho interrotto la visione perchè non ne potevo più, mi uccidete? Lo chiedo perchè poi ho letto le recensioni e i commenti su internet e mi sono stupita di fronte a cori di approvazione generale. Forse non ci ho capito nulla, ma in metà film non ho riso neppure una volta, e l'ho trovato fastidiosissimo dal punto di vista del linguaggio, troppo volgare. Ecco, questo è un genere di film che evito caldamente di vedere al cinema.. in questo caso ho fatto bene.

coccinella


Re: giudizi su film delle feste
12.01.2005 - 14:27
Per la serie: il mondo è bello perchè ognuno ha la sua opinione, ti dirò che anche io ho visto ladikiller in dvd (spero parliamo dello stesso film con tom hanks), ed io lo trovato carino. in effetti non è il classico film americano da sganasciarsi dalle risate (oddio non tutti sono poi cosi divertenti). Se giudichi volgare quel film scommetto che allora di film di Boldi-De Sica non se ne parla di andare a vederli. Vabbè che anche io dei loro film sono rimasto ai primi vacanze di natale troppo ripetitivi dopo.
Ultimamente di divertente in dvd ho visto "boat trip" con cuba gooding jr. e roger moore.
Per tornare ai film thriller ho visto "ore 11:14" dirò che non è male almeno come è stata impostata la storia. c'è un primo pezzo che non piacerà tanto agli uomini.

Da quello che ho capito coccinella, La suddivisione in capitoli è un pò come in kill bill? o sbaglio.


Spiacente, solo gli utenti registrati possono intervenire. Cosa aspetti a registrarti?

Clicca qui per collegarti


Pubblicita'


Pubblicita'





CellularItalia 1999-2020 - P.IVA 01168620993 - Tutti i diritti riservati