www.cellularitalia.com
 
         F O R U M    Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 
Ciao! Log in Crea un nuovo profilo

Avanzata

Volendo regalare una camera digitale...

Inviato da FABRIZIO 
Volendo regalare una camera digitale...
02.12.2004 - 13:23
Per natale volevo regalare al figlio di un parente, una piccola digitale low cost, nè senza spendere una cifra ma neppure regalando un "taccone".

Confeso che, nonostante la mia esperienza di oltre 35 anni di foto analogica, sono abbastanza poco informato sul digitale, o meglio su alcune caratteristiche delle digitali a basso costo, tanté che sto rivolgendo il mio sguardo solo sulle high-cost che spero calino presto di prezzo in modo da permettermi di prendere un corpo Nikon professionale ad un prezzo da "impiegato".

Ho solo un paio di domande:

Spesso nelle pubblicità, si vede scritto che la memoria é, ad esempio, 16Mb o 16MB.
dato che tra la b miscola o la B maiuscola c'é una bella differenza pari a 8 volte tanto, temo che qualcuno stia facendo confusione, per cui vi chiedo se la memoria delle digitali viene solitamenmte espressa in Megabit o MegaByte.

La seconda domanda é questa:

Da vecchio elettronico con pochi capelli (e bianchi), ho sempre saputo che, se ho una matrice da 2000 x 1500 punti (o pixel, detti anche pitch x element) in teoria, alla massima risoluzione, che poi é quella che consente di fare foto appena un pò decenti, di 3 Mega pixel, cioé 3 milioni di punti, dovrebbero, sempre in teoria occupare 3Megabit, cioé 3 milioni di bit.

Per cui con 16 Mb dovrei poter registrare circa 5 foto a 3Mpixel , ma se invece la memoria fosse da 16MB, queste salirebbero ad oltre 40.

Dato che non vorrei fare brutte figure con la persona cui regalerò la macchina, ma non vorrei neppure spendere una cifra, visto che tutto sommato é solo x il giovane figlio di un lonatno parente, potrebbe qualcuno spiegarmi l'arcano ?

Premetto che nei negozi e iper che trattano questi articoli non ho trovato la competenza che mi aspettavo ed é per questo che ho pensato di interpellare chi ne sa di più.

Ultima cosa:
Ormai i 3 mpixel sono la entry level delle digitali (le 2M sono sparite), poi si passa a 4 e a 5 ecc.
3, é una quantità sufficiente a fare foto che stampate nel classico 10x15 non siano peggiori delle stampe da pellicola ? E fino a quale formato é ragionevole ingrandirle ?

Grazie agli esperti digitalisti che mi vorranno rispondere !

Un nostalgico del cloruro d'argento




----------
FABRIZIO


Re: Volendo regalare una camera digitale...
02.12.2004 - 20:59
>(le 2M sono sparite)
:( se penso che io viaggio con una macchina da un megapixel mi vien da piangere...

comunque, per quanto riguarda le memorie, credo che siano tutte espresse in MB, e siano errori di stampa... non ho mai sentito parlare di memorie con dimensioi espresse in Mb (trucchetto che usa la fastweb quando parla dei Mb/secondo :D)


Re: Volendo regalare una camera digitale...
03.12.2004 - 08:12
Ciao Fabrizio,
ti confermo che la sigla MB indica sempre megabyte non bit, quindi garantisce già una buona autonomia, certo è che l'acquisto abbinato di una compaq flash (o secur digital a seconda della macchina) da almeno 64MB risolve ogni problema poi chiaramente dipende dalla risoluzione con cui scatti le foto (+ alta = + spazio, ma credo lo sapessi già).
Io ho una coolpix 3100 (nikon) e mi trovo decisamente bene anche senza scattare sempre alla risoluzione massima le foto escono bene, ovviamente va da se che per avere un buon risultato devi abbinare una carta fotografica discreta in stampa (tanto per capirci se stampi sui normali fogli da fotocopia si mangiano mezzocolore).
Quando l'ho acquistata io costava un occhio (+ di 400€) ora la trovi ad un prezzo + che abordabile, mi sembra di averla vista a 199 o giù di lì ( parlo di nikon ufficiale Nital italia, le importate le trovi anche a meno ).
Che dire ancora credo che fondamentalmente si tratti di una questione di prezzo o budget entro il quale vuoi stare.
Ah dimenticavo il fatto della conversione pixel bit sia esatta ma dovrei controllare .

Spero di averti aiutato e buon acquisto.


Deep


Re: Volendo regalare una camera digitale...
03.12.2004 - 14:01
Quindi mi sembra di capire che con una macchinetta da 150-170 euro, 3 Mp e 16MB di memoria, dovrei avere almeno la autonomia del classico rullino da 36 foto anche sfruttando la massima risoluzione.

E' corretto ?




----------
FABRIZIO


CA
Re: Volendo regalare una camera digitale...
03.12.2004 - 17:05
Io ti consiglio macchine che utilizzino schede CF (compact flash) o SD (secur digital) e lasciar perdere le altre.
Sono gli standard più diffusi, sarà un vantaggio quando vorrai cambire la macchina o affiancarla ad un'altra.


Re: Volendo regalare una camera digitale...
03.12.2004 - 17:17
Si ma io non devo comprarla nè cambiarla . devo regalarla !!!
E vorrei fare bella figura senza spendere una cifra (max 150-170 euro) !!!

Per me ho altri progetti, rimandati a quando la Nikon si deciderà a fare una reflex con il sensore 24 x 36 mm, che mi consenta di usare le mie ottiche senza che un prezioso (e costoso) 24 mm , mi si tramuti in un volgarissimo 50 !!!!




----------
FABRIZIO


CA
Re: Volendo regalare una camera digitale...
03.12.2004 - 21:55
<<<
Per me ho altri progetti, rimandati a quando la Nikon si deciderà a fare una reflex con il sensore 24 x 36 mm, che mi consenta di usare le mie ottiche senza che un prezioso (e costoso) 24 mm , mi si tramuti in un volgarissimo 50 !!!!
>>>

Temo che sia una speranza vana.
Uno dei vantaggi della tecnologia digitale è quello di avere sensori di definizione sempre migliore con dimensioni più piccole.
Questo comporta ottiche più piccole ed economiche a parità di prestazioni.
Quale vantaggio avrebbe un sensore di dimensioni maggiori? (a parte quello da te ricordato)

Canon, pur mantenendo la compatibilità con le ottiche per le chimiche 24x36, realizza ottiche ottimizzate per le reflex digitali. Penso che Nikon faccia ugualmente.


Re: Volendo regalare una camera digitale...
07.12.2004 - 17:30
Un sensore più grosso, a parità di dimesione reale del pixel, otterrebbe il risultato di aumentare senza fatica la risuluzione semplicemenmte aumentando la superfice del sensore.
Oggi la diagonale del sensore di una reflex è circa un terzo in meno della diagonale del 24x36.
Uguagliandone le dimensioni si otterrebbe un considerevole salto di qualità senza dover realizzare pitch troppo piccoli e quindi difficili da realizzare.
Basterebbe solo fare il sensore più grosso !

Praticamente la differenza che si ha fotografando su pellicola 4,5 x 6 invece che sul 24x 36, a partità di grana e di emulsione.
Dove la grana, (cioé i cristalli d'argento) in pratica, corrisponderebbe ai pitch (magari lo fosse nelle dimensioni !!!).

Per quel che riguarda poi il metterlo in commercio, non sono io che lo dico ma le più autorevoli testate e periodici di fotografia che indicano nel 2005-2006 il raggiungimento della parità di dimensioni tra il famoso fotogramma formato Leica ed il sensore ccd (parliamo ovviamente di macchine professionali o semi-pro.
E chi sa, che fra qualche anno, non avremo una Hasselbald con sensore ccd 6x6 !!!

E magari, andrà a immortalare la superfice di Marte così come sua nonna il 22 luglio del 1969 andò a fare una "scampagnata" sulla superfice della ... Luna !!

Ah ! Dimenticavo, per gli amanti delle curiosità storiche:

Sulla Luna ci portarono (e funzionarono perfettamente) 2 orologi e 2 fotocamere:

Gli orologi furono: il Rolex Explorer e l'Omega Speedmaster
Le fotocamere furono: l'Hasselblad e la Nikon F




----------
FABRIZIO


CA
Re: Volendo regalare una camera digitale...
28.12.2004 - 14:03
Una reflex con sensore 24x36 esiste: è la canon EOS1DS (mi sembra sia 18 MP).
Le altre sono sui 24x18. La parità è già stata raggiunta!

La questione è chiedersi se il gioco vale la candela..., se la maggior qualità che ottieni è apprezzabile dalla clientela, anche quella evoluta.

Per ora i fabbricanti di reflex puntano sul mezzo formato, mettendo in commercio anche qualche obiettivo ad hoc.
Non solo: una bella fetta degli ex utilizzatori di reflex chimiche ora utilizzano "super compattone", tipo la Minolta A2 o la Canon Powershot non mi ricordo il numero...
I risultati sono molto buoni! E i costi e la compattezza molto interessanti...

A mio parere le reflex con sensore 24x36 saranno un prodotto di nicchia, destinato solo a una piccola parte di chi utilizzava una reflex chimica 24x36...


Re: Volendo regalare una camera digitale...
28.12.2004 - 16:28
Io sto usando la Canon Powershot A95, 5 megapixel e zoom ottico 3x. Semplicemente FANTASTICA, ve lo dice uno che sino a pochi mesi fa guardava disgustato le digitali pensando: "Piuttosto di passare al dgt, smetto di fare foto". Non credevo, lo giuro, di poter ottenere certe immagini da una compatta, sia per visione su monitor che per stampe su carta. Mi sono arreso, lo confesso.




----------
Aloha


CA
Re: Volendo regalare una camera digitale...
28.12.2004 - 18:42
Anche io, come tanti altri.


PS
La supercompattona Canon, alla quale mi riferivo io, è la Power Shot Pro 1, che è tutta un'altra cosa rispetto alla A95 la quale, nel suo genere, è un'ottima macchinetta.


Re: Volendo regalare una camera digitale...
28.12.2004 - 22:10
Caro CA, attento a non farti suggestionare dal numero di megapixel o dalle dimensioni imponenti delle compattone, quelle definite con un orribile neologismo "prosumer". Ti consiglio vivamente un giro sull'ottimo sito americano www.dpreview.com, uno di quei siti come in Italia ce li sognamo, altro che. Di ogni macchina devi leggere le opinioni dei possessori, che tutti possono inviare a quel sito via email, non i dépliant pubblicitari o peggio ancora i test addomesticati delle riviste fotografiche, falsi come le Lacoste vendute dai senegalesi sui lungomare d'estate.... Tornando alla Pro 1 ed affini, è ormai universalmente riconosciuto che, oltre i 6 megapixel, sia ormai un must passare alle reflex: che senso ha avere un ingombro pari o superiore ad una Eos D20 od una D70, con un sensore più piccolo ed uno di quei zoom fissi assurdi "10x" che alla focali estreme fanno vomitare? Tu obietterai giustamente che non tutti vogliono una reflex, bene, allora prendete una compatta vera di 4-5 mega ed andate in pace. La mia A95 ha priorità dei tempi, dei diaframmi, il program, il manuale ed i vari programmini che tanto piacciono, io che vengo da una Canon F-1 meccanica e manuale mi ci trovo benissimo e ci faccio tutto quello che voglio. Ciao, Paolo




----------
Aloha


CA
Re: Volendo regalare una camera digitale...
30.12.2004 - 00:09
Guarda, in parte sono d'accordo con te. Quel sito lo conosco e piano piano lo sto divorando. E' veramente fatto bene.

Ciò premesso, dici che oltre i 6 megapixel è un must passare alla reflex.
Se si trattasse di una reflex a formato pieno, come quella auspicata da Fabrizio sarei d'accordo con te. Ma in pratica non ne esistono (c'è solo la EOS1DS che sappia io).
E non so se mai si diffonderanno fra il non professionale (molto dipenderà dalle richieste del mercato).
Tutte le altre reflex, Nikon comprese, magari hanno un sensore maggiore come dimensioni rispetto alle supercompattone tipo Canon Pro1, ma comunque inferiore al 24x36. Di solito sono esttamente la metà. Non so se ci hai mai fatto caso, ma la dimesione del sensore è un dato che non viene mai messo in evidenza dai fabbricanti (nemmeno Nikon, lo devi cercare col lanternino). Questo significa che queste reflex non utilizzano appieno la qualità dell'ottica dimensionata per illuminare un target 24x36. Si tratta, quindi, di una soluzione di compromesso (Fabrizio che è molto esigente non le vuole!). E compromesso per compromesso, mi chiedo se non sia meglio il compromesso della supercompattona che, almeno, ha un'ottica ottimizzata per le reali dimensioni del sensore.

Tieni conto che le supercompattone, tenendo conto delle prestazioni che ti offre quell'unico obiettivo polivalente, sono molto più compatte di una reflex che, essendo ad obiettivo intercambiabile, ha senso se ci abbini almeno due o tre obiettivi di corredo.

Poi ognuno deve valutare le sue esigenze....


Re: Volendo regalare una camera digitale...
11.01.2005 - 19:17
Vedo che l'argomento 24x36 tiene banco !

Ne approfitto così per dirvi che, io personalmente, auspico l'avvento di tale formato solo per un unico motivo e cioé che, essendo in possesso di un consistente numero di ottiche Nikkor monolunghezza (non zoom) fatte ancora in giappone (oggi anche la Nikon fabbrica in China) ed avendo avuto la fortuna di averle acquistate negli anni 70 e 80 quando la qualità del vetro otttico aveva raggiunto l'optimum anche grazie alla possibilità offerta dai primi computer di elaborare e calcolare gli schemi ottici e realizzare così dei gruppi ottici "favolosi", non sono assolutamente intenzionato ad abbandonarli per approdare agli obiettivi in "platica" !

E non mi va neppure che il mio 24 mm, montato sulla D70, mi faccia una foto come se fosse un semplice 35 mm

Lo so che qualcuna sorriderà della mia affermazione, ma sinceramente io non ho mai voluto utilizzare neppure gli zoom e neppure quando erano 2x o al massimo 3x ed erano fatti con ottiche degne di essere chiamate tali.
Possiedo infatti. e solo per motivi di praticità un 35-70 e un 28-105 Serie 1, che uso solo quando non ne posso proprio fare a meno (e turandomi il naso) !!!

Se CA é esperto di fotografia capisce cosa intendo dire e sa che differenza c'é tra un Nikkor 85mm e la stessa focale ottenuta da uno zoom, anche se Nikkor pure lui.

Pensare che oggi si possa fare della "fotografia" con obiettivi in plastica di pochi millimetri di diametro e con zoom ottici 20x (degli zoom digitali, che sono solo una bestemmia, non ne voglio neppure parlare) mi scandalizza solo il parlarne !

Sarà perché io ho sempre fatto solo dia e mi piace ancora adesso proiettare le mie dia su uno schermo di 2 metri x 1,5 , avvicinarmi e poter contare il numero dei capelli del ciuffo di un bimbo, o vedere il colore degli occhi di un primo piano di una bella ragazzona.
E non credo proprio che questo oggi possa ancora farsi con delle compattone anche se da 5 mps e con zoom 3x (in plastica).

Domani probabilmente lo si potrà fare, ma domani..... io forse non ci sarà neanche più...., nel frattempo io continuo a fare le mie dia chimice (come le chiama l'amico CA) con i miei obiettivi ..... in vetro vero !!!

Se poi devo andare a una festa e non voglio tirarmi dietro tutto l'ambaradan, allora anch'io sono il primo a mettermi in tasca una compatta, una piccola Olimpus, ma ...chimica e con l'ottica fissa , niente zoom !

Ah, dimenticavo,
Visto che il tread l'ho scatenato io, volevo dirvi che poi ho regalato .... un telefonino che fa ..... le foto !!!!
Ultimamente ... vanno di moda !!!! (puah !)

Ciao a tutti e buon anno !




----------
FABRIZIO


Re: Volendo regalare una camera digitale...
12.01.2005 - 09:33
Leggo su un vecchio manualetto della Nikon F.
Nikon è uno dei pochissimi fabbricanti di apparecchiature fotografiche al mondo che provvede in proprio alla fabbricazione del vetro ottico. In questo modo lascia ai propri progettisti la massima libertà nello studio degli schemi degli obiettivi, non vincolandoli alla disponibilità di vetri ottici....

Altri tempi.

Come scrissi in passato ho avuto la sventura di acquistare un 20 mm AF Nikkor tipo D, che utilizzo (meglio utilizzavo) invertito con 2 soffietti di prolunga, connessi ad una camera veloce per studiare il feneomeno di combustione, tramite una finestra quarzata in un motore diesel.
Dati i tempi ridottissimi di esposizione che devo adoperare (si fissa un fenomeno di 2 microsecondi) si usa una illuminazione molto potente, un laser pulsato.

Chiunque sa, che la luce dei laser è UNA LUCE MONOCROMATICA, MA FREDDA.
Bene l'obiettivo si è fuso. La ghiera di messa a fuoco non gira più.

Oggi Nikon è un prodotto da supermercato purtroppo !


Re: Volendo regalare una camera digitale...
12.01.2005 - 10:38
Sulla tua ultima frase, purtroppo, non posso che essere d'accordo con te !
Anche se spero che almeno lo sia un pò meno di altri !

Spero solo che continuino a produrre pellicole (ed a processarle) almeno finché sarò vivo, poi, facciano pure ciò che preferiscono !

PS:
Sul fatto che il laser sia una luce fredda, mi permetto di dissentire visto che nella azienda in cui lavoro, facciamo macchine che col laser ci tagliano le lamiere d'acciaio anche piuttosto spesse !!!




----------
FABRIZIO


Re: Volendo regalare una camera digitale...
12.01.2005 - 11:35
...con luce fredda intendevo dire, che essendo focalizzata, non riflette raggi infrarossi.
Anche se non sono un fisico, so perfettamente che con i laser si tagliano le lamiere (da vile meccanico quale sono)...dipende dalla lunghezza d'onda e dal tipo di laser che usate.

>almeno finché sarò vivo, poi, facciano pure ciò che preferiscono !

Vi è una velata tristezza in quel che scrivi ...superiore al decadimento di qualità delle ottiche nikon

Ciao


Re: Volendo regalare una camera digitale...
12.01.2005 - 20:04
E' vero,

E' la tristezza di chi ha vissuto gli anni più belli del nostro dopoguerra, i 60 e i 70, nel culmine della voglia di fare e con le più belle soddisfazioni, avendo il vento in poppa (o come direbbe qualcuno, .... le poppe al vento !!).

Ora, ne ho 52, e penso solo che non so che cosa si troveranno di fronte i mie figli che ne hanno 16 e 20.

Qualcuno ha scritto che :

"....... oggi, per la prima volta nella storia contemporanea dell'evoluzione sociale dell'uomo libero occidentale, i figli, purtroppo, saranno condannati a stare peggio dei padri .... ! "

Anche se hanno le macchine digitali !!!

E io ho nostalgia della mia Vespa, della mia prima 500, e della mia prima macchina fotografica (una Retina 1-cool smiley

Hai capito perché sono triste ?




----------
FABRIZIO


Re: Volendo regalare una camera digitale...
13.01.2005 - 11:56
FABRIZIO ha scritto:
> E io ho nostalgia della mia Vespa, della mia prima 500, e della
> mia prima macchina fotografica (una Retina 1-cool smiley
Cavoli capisco anche io !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Re: Volendo regalare una camera digitale...
13.01.2005 - 14:48
Ognuno di noi cerca di trovare negli oggetti e nei luoghi della propria infanzia il tempo passato.
52 anni non sono ottanta. Io sono un po' più giovane da poco negli "anta".
Effettivamente anch'io cerco di ritrovare le sensazioni dell'infanzia negli oggetti.

Di recente ho rintracciato tramite PRA, un GT Junior scalino che era di mio padre. L'attuale proprietario è ospite in una casa di cura per malati mentali. Mi sono dovuto recare lì per riacquistarlo. Non ti dico i numeri che ho dovuto fare per convincerlo a rivendermelo (ridotto in uno stato pietoso). Ho penato non poco per ritrovare alcuni pezzi originali, e trascorso notti in officina. Ora mi sorride, grato delle fatiche che ho fatto per lui.

Mio padre mi ha lasciato ragazzo, in questa macchina rivedo un freddo pomeriggio di un gennaio 1968, quando mi venne a prendere a casa dopo averlo ritirato dalla concessionaria. Ero talmente piccolo che non arrivavo seduto sul sedile con i piedi a terra. Ero felice nel vedere come camminava su strada, la rombosita in progressione che aveva. Non vedevo l'ora che veniva il fine settimana per portarmi in giro in macchina.

Devo dire che da allora ho sempre amato la meccanica...sicuramente è ciò che mi ha spinto a fare l'ingegnere.

Non credo tu debba essere triste caro Fabrizio. Tu hai una splendida famiglia, dei figli ormai grandi, che sapranno sicuramente da soli trovarsi una collocazione nella vita.

La tristezza lasciala a me..che vivo solo per me stesso


Spiacente, solo gli utenti registrati possono intervenire. Cosa aspetti a registrarti?

Clicca qui per collegarti


Pubblicita'


Pubblicita'





CellularItalia 1999-2020 - P.IVA 01168620993 - Tutti i diritti riservati