www.cellularitalia.com
 
         F O R U M    Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 
Ciao! Log in Crea un nuovo profilo

Avanzata

Scorie radioattive a Scanzano Jonico!

Inviato da fabrizio 
Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
24.11.2003 - 14:47
Guarda, ti riporto qui, per comodità, dei dati presi direttamente dal gestore dela rete (ufficiali), e che avevo già scritto nel citato thread "Black Out":

"La potenza installata infatti supera i 76.000 MW, e sarebbe sufficiente per il fabbisogno nazionale (che dovrebbe essere di 64.000, parole del gestore della rete) Tuttavia, il gestore, adducendo a non meglio chiarite manutenzioni (e che è? Ci sono centrali perennemente in manutenzione?), ci dice esserne effettivamente disponibili solo 50.000. "

Bene, sul 50000 disponibile i dati concordano...
La tua supposizione si basa sul presupposto puramente ipotetico, che tutte le famiglie italiane dovrebbero accendere tutti gli elettrodomestici possibili contemporaneamente, idem tutte le industrie... Cosa possibile, per carità, ma altamente improbabile...

Non dimentichiamoci che, per ora, l'unico blackout serio, in Italia, è avvento di notte, quando la potenza richiesta era ben lungi inferiore.... Ciò non toglie che possa accadere anche di giorno, prossimamente...

Comunque non capisco i tuoi discorsi dove vogliono parare... Sembra che spingi a tutti i costi la costruzione di nuove centrali, presentando questi dati così catastrofici di "impotenza" (perdona il pessimo gioco di parole) nella produttività, poi invece viri decisamente sul fatto che tutti dovremmo risparmiare di più (e quindi anche sul fatto che si potrebbe fare a meno del condizionatore, o di contratti da 3Kw per le famiglie)...

Per inciso, sono d'accordo che dovremmo imparare a risparmiare... Sono un po' meno d'accordo se si presentano dati catastrofici come quelli presentati da te, col chiaro ed unico intento di spingere la costruzione di chissa che meraviglia di centrale, quando con l'energia che si produce in Italia e una politica di risparmio energetico (tra cui anche un serio incentivo a far comprare panneli fotovoltaici, che se non altro in estate permettono tranquillamente di far funzionare un condizionatore per ogni appartamento) si potrebbe risolvere il problema...

Perchè gli incentivi si fanno solo per far comprare nuove auto?




----------
W i vecchi clienti!!


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
24.11.2003 - 21:18
Dimenticavo....il black-out (anche in quello che volevo scrivere rotfl rotfl) e' stato causato da tre fattori:
Un gestore della rete incompetente (italiano)
Un gestore della rete incompetente,incapace,falso e menzognero(svizzero)
Delle centrali(italiane) spente nel momento sbagliato in quanto, talvolta, e' + economico importare energia che produrla.......
Il blackout e' capitato "in quel talvolta".......




----------
biosimulant


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 09:01
Bè,alla luce dei fatti(scusate il giochino di parole... :D )soltanto il secondo fattore è stato davvero determinante ai fini del blackout...
Agli altri due siamo abituati da decenni.. :P


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 10:26
Rommel ha scritto:


> biosimulant ha scritto:
>
> > Io, veramente, mi riferivo (idealmente,ovvio ;-)) a qualcosa
> > del tipo energia solare ,eolica,marina o altre dello stesso
> > genere.....
>
> Assolutamente insufficienti allo scopo,adesso ed in futuro...
>
> > L'energia di tipo nucleare ,non importa di quale origine e
> > genere ha il non lieve difetto,a parere mio di avere effetti
> > collaterali un "tantino" radioattivo sempre e comunque
> > presenti......
>
> Forse dovresti informarti meglio prima di esporre giudizi cosi'
> drastici...
> Abbi maggior fiducia nella tecnica!:P

Mi sembra giusto postare qui qualche buona notizia, giusto per contrastare ancora un po' Rommel, che qui sopra ha detto che certe tecnologie possono migliorare, e quindi in esse dobbiamo riporre ogni speranza, mentre altre sono e saranno sempre inefficienti e quindi da abbandonare....

---------------------------------------------

Via al "Progetto Rubbia" sul solare termodinamico


Enel ed Enea insieme per l'energia solare: nasce così il Progetto Archimede,
la prima applicazione a livello mondiale di integrazione tra un ciclo
combinato a gas e un impianto solare termodinamico, basato su una tecnologia
fortemente innovativa elaborata dall'Enea e sviluppata dallo stesso
commissario dell'ente, il premio Nobel Carlo Rubbia.

La centrale Enel di Priolo Gargallo (Siracusa) sarà la sede della
sperimentazione. Il grande impianto solare, che sorgerà in un'area adiacente
di proprietà dall'Enel, incrementerà la potenza della centrale di circa 20 MW
e consentirà di produrre:

* energia elettrica aggiuntiva di fonte solare capace di soddisfare il
fabbisogno di una città di 20 mila abitanti
* un risparmio di 12 mila e 500 tonnellate equivalenti di petrolio
all'anno
* minori emissioni di CO2 per 40 mila tonnellate all'anno.

Archimede utilizzerà una tecnologia ad alto rendimento che produrrà energia
elettrica dal Sole sempre, anche di notte e quando il cielo è coperto, grazie
a una miscela di sali in grado di conservare a lungo il calore raccolto
durante il giorno.

Enea, infatti, ha messo a punto un nuovo sistema grazie al quale la luce
diretta del Sole viene concentrata con un sistema di specchi parabolici e
accumulata, grazie alle proprietà di un nuovo fluido a base di sali, in modo
da rendere disponibile calore ad alta temperatura, fino a 550 gradi in ogni
momento della giornata.

"La produzione di grandi quantità di energia pulita, continuamente disponibile
e a costi confrontabili con quella dei fossili rappresenta un reale salto
tecnologico - ha detto Carlo Rubbia, - che permetterà, se utilizzata in scala
adeguata, di contribuire in modo determinante ad una maggiore indipendenza
energetica e alla riduzione dei gas serra, in particolare per le aree ad alta
insolazione come le regioni del Sud del nostro Paese".
4 novembre 2003




----------
W i vecchi clienti!!


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 11:46
Winston Smith ha scritto:

> Mi sembra giusto postare qui qualche buona notizia,

Meno male...
ero stufo delle solite disgrazie... :P

> giusto per contrastare ancora un po' Rommel,

sono il tuo chiodo fisso eh? :D :D
Meglio che ti ci abitui... rotfl

> che qui sopra ha detto che certe tecnologie possono migliorare, e quindi in esse dobbiamo riporre ogni speranza

Intendevo solo evidenziare che la tecnologia nucleare a fusione,già allo studio da decenni,sarà in un futuro,speriamo assai prossimo,la soluzione definitiva ai problemi energetici del presente sia dal punto di vista economico/produttivo sia da quello ambientale ed ecologico...nulla a che fare col nucleare attuale! ;)
Su questo nessun scienziato ha seri dubbi,il dubbio è semmai su quando ciò sarà possibile....i problemi tecnici sono al momento insormontabili,ma si ritiene che con l'attuale tasso di sviluppo tecnologico sarà probabilmente possibile avere le prime centrali di nuovo tipo già nella seconda metà del nostro secolo!
Speremmm.. ;)


> mentre altre sono e saranno sempre
> inefficienti e quindi da abbandonare....

Le altre fonti potranno ancora migliorare x rendimento ed efficienza,ma mai a livelli rivoluzionari tali da risolvere da sole la questione,e sopratutto,non ho affatto scritto che sono da abbandonare(conclusione alquanto affrettata e semplicistica... :o ),anzi continueranno certamente ad integrare il nucleare sfruttando le sempre + ampie possibilità che il nostro pianeta sembra offrire alla scienza...
Speremmm.. ;)




Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 12:48
Già speremmm, sia per l'una che per l'altra... :-)

Chi fosse interessato, tipo Massimo, che mi sembra particolarmente interessato agli sviluppi del Solare, potrà trovare info dettagliate sul "progetto archimede" direttamente sul sito dell'Enea (che tra l'altro una volta era Ente Nazionale per lo sviluppo dell'Energia Atomica, trasformato magicamente in Ente per lo sviluppo di Nuove tecnologie, Energia e Ambiente... Chissà come mai.... rotfl )




----------
W i vecchi clienti!!


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 13:39
Gli enti pubblici da sempre sono ondivaghi... :D
Van dove li porta il vento(politikal-elettorale...)! ;)


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 15:37
Beato chi ci crede.....


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 15:56
TurboX ha scritto:

> Beato chi ci crede.....
Al trend politikal-elettorale?




----------
biosimulant


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 15:58
Rommel ha scritto:

> Gli enti pubblici da sempre sono ondivaghi... :D
> Van dove li porta il vento(politikal-elettorale...)! ;)

Si',in effetti sono una cosa da maldimare in piena terra ferma...... :| :|....

rotfl rotfl




----------
biosimulant


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
25.11.2003 - 17:01
TurboX ha scritto:

> Beato chi ci crede.....

No, forse intendeva, beato chi ci crede al progetto Archimede... dicci, Turbox, dicci... :D




----------
W i vecchi clienti!!


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
26.11.2003 - 09:51
Winston se vuoi ti posso di re tutto in pvt, per ovvi motivi che qualcuno immagini.
Purtroppo il mio ruolo non mi permette di intervenire su questo thread come vorrei :(

Comunque il progetto in se per se è interessante, purtroppo sono le condizioni al contorno che lasciano perplessi: quell'ente di ricerca è ed è stato spesso in balia dei vari governi e il suo destino fluttua nel tempo. A ciò aggiungi che il trasferimento di competenze ad aziende esterne sembra un miraggio in Italia.... sono scettico non sulla sperimentazione ma sull'industrializzazione del sistema....


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
26.11.2003 - 10:13
Bè non c'è nulla di misterioso...siamo in Italia,il paese in cui tutto si progetta e nulla si realizza.... :(

Ma Turbo cosa intendi con il tuo "ruolo"?
Sei un pezzo grosso dell'energia e non ci hai mai detto nulla? :D :D




Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
26.11.2003 - 13:09
Ok se vuoi dimmi tutto in pvt :) ...."collega"?

PS: lavoro anche io in un ente statale iperburocraticizzato ed in balia dei governi, ma non è l'Enea... Il problema non sta nel fatto che "nulla si realizza" ma che è impossibile farlo in modo snello e veloce in queste condizioni... Forse intendevi questo? Ad ogni modo non è da esludere che il "progetto Archimede" sia null'altro che un po' di pubblicità ad Enel (!!) e compagnia bella... Speriamo di no, io ovviamente non conosco le condizioni nel caso specifico...




----------
W i vecchi clienti!!


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
26.11.2003 - 14:08
Winston Smith ha scritto:

> ... Il problema non sta
> nel fatto che "nulla si realizza" ma che è impossibile farlo in
> modo snello e veloce in queste condizioni... Forse intendevi
> questo?

Infatti poi a questo si aggiunge l'incertezza di essere in balia del governo di turno che affila le forbici sui vertici dirigenziali


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
26.11.2003 - 15:25
Bè da qualche parte bisogna pur iniziare a risparmiare... :D :D :D


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
03.12.2003 - 22:53
Iencenelli ha scritto:

> sara contento l'IMAM di Corsico

Perchè le scorie non le portiamo al mio paese l'IRAN(scherzo) dove ci sono tanti centri di stoccaggio per le armi e le centrali nucleari.Pensate che l'iran è stato di recente indagato dalla agenzia atomica dell'un che sospettava si stesse producendo l'arma atomica fingendo di riattivare una centrale nucleare per usi civili.Ricordate:L'imam Khomeini era contrario al nucleare:D


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
04.12.2003 - 12:12
Si ricomincia.... altri paesi,altre proposte,altre manifestazioni ecc ecc
E le scorie ?


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
04.12.2003 - 14:19
Dovevo almeno un paio di risposte a Wiston Smith, e mi scuso per farlo in ritardo, ma vari impegni mi hanno portato lontano alcuni giorni:

Vedi, i miei ragionamenti ti possono sembrare contraddittori, ma in realtà nascono da varie contatazioni, e precisamente:

- Sono d'accordo che bisognerebbe sprecare tutti meno energia, io a volte ci provo, ma spesso mi tocca rincorrere moglie, figli, vicini di casa nel condominio ecc. magari mettendo cartelli perentori che non risolvono nulla, per cui, come ho detto, io ci provo ma mi rendo conto che ad altri...... non ie ne può fregar de meno !!!! Tu a quale categoria appartieni ? Alla mia o a quella degli altri ?

- La prossima estate é un dato di fatto che, dalle più sottostimate previsioni, verrà raddoppiato il numero di climatizzatori venduti ed installati, e questo é un trend che ci porterà nel giro di 3-5 anni ad avere climatizzatori ovunque, per cui la tua statistica che non tutti preleveremo energia contemporanente...... fallirà miseramente !
Per cui tutti saremo tutti lì con 2 o 3 KW impegnati (e non c'é solo il climatizzatore).

- Le centrali vanno in manutenzione, contrariamente a quanto tu pensi, e anche spesso. Qui a Piacenza e a Castello si alternano tra l'una e l'altra.
Anzi, a Piacenza, spesso di 2 gruppi ne va 1 per volta. Per cui un fatto é affermare che abbiamo una certa potenzialità, e un altro é poterla avviare tutta contemporaneamente.

- Gli incentivi ad installare il fotovoltaico ci sarebbero, però molte regioni non li hanno finanziati ed altre li hanno limitati. Anche nell'ipotesi di finaziare un imopianto al 70% (il massimo) da 40 milioni scenderesti a 12 e non tutti sono disposti a tirare fuori 12 milioni. sai quante bollette paghi con 12 milioni ? se li investi bene ti paghi le bollette anche solo con gli interessi, figuriamoci con 40 milioni !!!
Poi questi impianti vanno messi in rete con Enel e non ti rendono autonomi: Di giorno cedi l'energia in sovrappiù a Enel ma di notte la compri, e tieni conto che presto faremo tutti il bucato di notte perché se é vero che l'energia di notte costerà di meno, é vero che in realtà costerà uguale ad oggi, ...... é quello di giorno che ce la faranno pagare di più !!!

Concludo:

dato che in oltre 50 anni di repubblica democratica fondata sul lavoro e sul commercio, non si era mai (dico mai) verificato di avere tanti black out così frequenti, comincio a pensare che forse qualche piccolo problemino esiste e che, tutto sommato, non sono proprio tutte balle quelle che ci raccontano.
Allora, forse é meglio cominciare a preoccuparsi.

Se mi incammino lungo una strada dove non sono sicuro che troverò benzina per l'auto, prima di partire riempierò il serbatoio, e magari mi prenderò su anche una tanica in più, sia di benzina, sia di acqua.
Chi invece mi dicesse che é sufficiente andare piano per consumare meno, rischierebbe di ....... restare a piedi !!!

Grazie per l'attenzione
Ciao a tutti




----------
FABRIZIO


Re: Scorie radioattive a Scanzano Jonico!
04.12.2003 - 14:40
Dimenticavo,
Vorrei aggiungere anche questa breve considerazione:

tra gli anni 50 e 60 i nostri padri hanno costruito (per noi) nel giro di pochissimi anni, strade, autostrade, ferrovie, centrali, scuole, ospedali, ponti, palazzi, grattacieli ecc. ecc. ecc. con un rapporto disponibilità-fabbisogno semplicemente favoloso.
Nel giro di 40 anni le nostre esigenze, i nostri fabbisogni, le nostre richieste, sono semplicemente cresciuti in modo esponenziale e impressionante.

Basta dire che si fece in poco più di 3 anni una autostrada MI-NA per 2 milioni di auto circolanti, mentre oggi, con oltre 25 milioni di auto, stiamo litigando da 30 anni per una "variantina" di valico per la quale si dovrà scomodare qualche capriolo o qualche tartufo (!) . In compenso sulla BO-FI sono morte più persone che nel disastro del Vaiont !

L'asino che era continuamente indeciso se prima mangiare o bere ......... morì di entrambi !!!

Arriciao a tutti




----------
FABRIZIO


Questo thread è stato chiuso. Non sono ammessi ulteriori interventi!

Pubblicita'


Pubblicita'





CellularItalia 1999-2020 - P.IVA 01168620993 - Tutti i diritti riservati