www.cellularitalia.com
 
         F O R U M    Segui CellularItalia su Twitter Segui CellularItalia su Facebook 
Ciao! Log in Crea un nuovo profilo

Avanzata

Qualche domanda a Cheli

Inviato da massimiliano 
Qualche domanda a Cheli
23.03.2004 - 17:55
Come potete leggere dalla rasegna stampa di oggi di cellularitalia il presidente del'autorithy delle telecomunicazioni Cheli non ha escluso la possibilità della creazione di un nuovo 4° gestore di telefonia mobile GSM. Premetto che sarei il più felice di questo forum se il nuovo gestore avrà lo stile e il modo di fare di blu (e perchè no anche lo stesso marchio ma ci credo poco). Ma a questo punto certe domande sorgono spontanee:

1) Perchè l'autorithy ha approvato e condiviso e condiviso lo smembramento di BLU se dopo un anno e 4 mesi dallo spengimento della rete e dall'inizio del Break-Up sente lei stesso l'esigenza di avere di nuovo Blu (o chi ne fà le veci)?

2) Perchè nn si è potuto procedere ad un "amministrazione straordinaria" di blu stile parmalat per questo tempo relativamente breve (un anno e 4 mesi) aspettando intanto che il mercato delle TLC riprendesse vita e trovare così un aquirente del gestore azzurro?

4) Perchè sono state respinte tutte le OPA di aziende interessate a blu dal ministro Gasparri?

5)Perchè l'autorithy ha approvato il piano di aquisto di Pirelli-Benetton di telecom italia quando Benetton era il principale azionista di Blu attraverso "Società Autostrade s.p.a" senza alcuna garanzia per il gestore azzurro? (cosa che invece accadde con omnitel ed infostrada quando olivetti lanciò l'opa su telecom)

6) Perchè si vuole rifilare una licenza di 2°generazione quando ormai tutti partono con l'UMTS? Vuole forse dare le frequenze di Ipse2000 a questo ipotetico gestore X per prendere una fava con due piccioni? Se sì, sappia che Vodafone oggi stesso a espresso l'interessamento all'aquisto di quelle frequenze, affare che si potrebbe fare anche domani mentre invece per fare una nuova asta gsm-Umts ci vogliono mesi (ed Ipse credo che nn abbia intezione di aspettare così tanto).

Credo di parlare a nome di tutti i clienti blu (e in parte di tutti i consumatori) quando dico che a questi ed altri inquitanti interrogativi aspetto ancora una risposta

grazie

P.S. Avete dato un risarcimento a quel ragazzino per avergli stroncato la carriera nel mondo dello spettacolo visto che nn fà più neanche una pubblicità? ::au::




----------
MaX


Re: Qualche domanda a Cheli
25.03.2004 - 14:45
Hai espresso in poche righe tutti gli interrogativi che tutti noi ex blu avevamo e continuiamo ad avere. Forse e' giunta l'ora di avere una risposta....
Credo che in vista della nascita del nuovo operatore mobile riapriro' il sito blu-eyes per cercare di capirci qualcosa.
Ciao


Re: Qualche domanda a Cheli
30.03.2004 - 17:40
Bhè se rileggete con precisione la ( triste ) storia di Blu S.p.a, la sua fine non è stata dovuta al fallimento economico della società ( insolvenza verso creditori ), ma bensì sono stati i suoi azionisti di maggioranza a volere uscire dalla S.p.a. Le avvisaglie del nuovo orientamento del CdA Blu, chiamiamole cosi, si ebbero quando ci l'inatteso ritiro dall'asta per le licenze Umts. Infatti Blu si presenteva come uno dei sicuri assegnatari della licenza, e in piu' casi la dirigenza della società aveva lasciato intendere un forte orientamento verso il 3G.
In realtà, per forze di cose, Blu si è dimostrata un "colosso" dai piedi d'argilla, visto che i suoi soci non intendevano andare avanti nella telefonia mobile italiana. In particolar modo è da sottolineare come British Telecom abbia deciso unilaterlamente di uscire dal consorzio, dando inizio ad uan fase gestionale alquanto turbolenta e delicata. Di acquirenti delle quote societarie rese disponibili non ce ne erano, visto anche il momento di crisi del mercato e il resto dell'azionariato non aveva le risorse sufficienti per il riassetto delle quote.
Che fare allora? Affidare tutta la società in mano ad altri speculatori? Oppure aspettare l'apertura di una procedura fallimentare, mettendo a rischio anche cio' che si poteva salvare?
Tra tutti i mali, credo che sia stato scelto quello minore.

Un saluto.




----------
A.P.


Re: Qualche domanda a Cheli
30.03.2004 - 17:51
Il problema e' che non e' vero che nessuno era interessato a Blu.
C'erano state offerte importanti per rilevarla ma Benetton si era messo in testa di chiuderla e cosi' e' stato.
Guarda quanti milioni di euro ci guadagna tim di tasse per aver approvato la fusione con una societa' indebitata come era diventata blu.


Re: Qualche domanda a Cheli
31.03.2004 - 09:32
Ah e quali sarebbero state le offerte importanti? Forse quelle di Anthill di Picenna?
Inoltre Tim non si è fusa con Blu, ma bensì ha rilevato alcuni asset, parte delle Bts e parte del personale Blu. Se si fosse trattato di fusione vera e propria magari adesso il marchio Blu non era di proprietà Wind come il parco clienti.
Certo da cliente Blu della prim'ora anche io sono rimasto male quando sono dovuto passare per forza a Wind per non perdere il mio 380, e dare addio ai mie cari servizi e opzioni!! Cio' non significa pero' che non debba vedere le cose oggettivamente.

Un saluto.




----------
A.P.


Re: Qualche domanda a Cheli
31.03.2004 - 11:05
Mi spiace deluderti ma le offerte c'erano eccome.
Prima che Blu fosse portata in fase prefallimentare ci fu un'offerta di H3G per 600 milioni di euro, poi una societa' inglese che lavorava con Blu fece un'offerta ed infine Anthill e Tele2.
Gia' il fatto che sembra che ci siano 3 operatori interessati per una nuova licenza GSM in Italia la dice lunga...


Re: Qualche domanda a Cheli
31.03.2004 - 14:55
Peccato che H3G non poteva assolutamente rilevare Blu perchè assegnataria di licenza Umts, Anthill ( alias Picenna ) si è dimostrata un colossale bluff e Tele2 voleva trasformare Blu in un operatore virtuale, svendendo tutti gli asset aziendali a parte il parco clienti.
Società inglese... quale?
Diciamo le cose come sono andate...

Un saluto.




----------
A.P.


Re: Qualche domanda a Cheli
31.03.2004 - 15:17
Scusa, ti sembrero' arrogante, ma io non credo tu possa sapere le cose come realmente sono andate. Senza offesa.


Re: Qualche domanda a Cheli
31.03.2004 - 17:46
E, senza offesa, ti chiedo se allora lo sai te come siano andate le cose.
Riguardo ad Anthill, la sua credibilità è stata dimostrata anche dal Tribunale di Matera... che ha decreteto il fallimento del consorzio, ed ha contestato al Sig. Nicola Picenna diversi reati. Per quanto riguarda H3G, bhè basta leggere il bando per l'assegnazione delle licenze Umts, dove si parla espressamente di telefonia di terza generazione.

Un saluto.




----------
A.P.


Re: Qualche domanda a Cheli
31.03.2004 - 18:13
Anche nell'autorizzazione che l'UE aveva concesso a Benetton per l'acquisto di TIM c'erano tante e tante condizioni.... e secondo te era meglio non rispettare l'obbligo di H3G oppure e' stato meglio permettere a Benetton di fare il suo porco comodo e sbattersene delle leggi europee?


Re: Qualche domanda a Cheli
31.03.2004 - 19:06
PAROLE PAROLE solo tante PAROLE.

Alla fine ci ha rimesso solo lo stato italiano e noi contribuenti per mantenere i posti di lavoro di blu .

Pero nessuno ha mai parlato che per salvaguardare quei posti hanno dovuto mandare via molti interinali validi in ogni societa telefonica interessata...

Abbiamo solo letto che venivano creati nuovi posti di lavoro, ma che se ne perdevano il doppio nessno lo ha mai scritto


Re: Qualche domanda a Cheli
31.03.2004 - 19:16
L'ho detto pochi post fa che TIM paga molte meno tasse con questa fusione...leggi bene.

Lo Stato ci ha rimesso (e quindi noi) ma se vai a vedere Mediaset come ne e' uscita ti accorgerai chi ci ha guadagnato.


Re: Qualche domanda a Cheli
01.04.2004 - 02:43
Ehm scusate se mi intrometto...tim si è incorporata Blu S.p.a. e non blu come operatore...c'è una certa differenza...


Re: Qualche domanda a Cheli
01.04.2004 - 11:19
Appunto... ma a farlo capire ce ne vuole.

Un saluto.




----------
A.P.


Re: Qualche domanda a Cheli
01.04.2004 - 17:46
Aho ma sei de coccio eh!
LE TASSE TIM NON LE PAGA PROPRIO PER QUESTO!!! CHE CAVOLO CI FA CON LE BTS E I CLIENTI DI BLU??? Chiaro?


Re: Qualche domanda a Cheli
02.04.2004 - 08:56
blu-eyes ha scritto:

> Mi spiace deluderti ma le offerte c'erano eccome.
> Prima che Blu fosse portata in fase prefallimentare ci fu
> un'offerta di H3G per 600 milioni di euro, poi una societa'
> inglese che lavorava con Blu fece un'offerta ed infine Anthill
> e Tele2.
> Gia' il fatto che sembra che ci siano 3 operatori interessati
> per una nuova licenza GSM in Italia la dice lunga...

Scusa Blu Eyes, ma dopo la figura di sterco rimediata due anni fa, quando volevi farci credere che tu, imberbe webmaster di un sito non ufficiale dedicato a Blu, avresti salvato il quarto gestore insieme a un avventuriero di provincia quale Piccenna, a una dama bionda e a non so quali altri personaggi da avanspettacolo, hai ancora il coraggio di riproporci la solita aria fritta? :-D
Come diceva uno spot pubblicitario di tanti anni fa (tu forse non eri neppure nato, o magari te la facevi ancora addosso): FATTI, NON PAROLE.

Cordialmente,
nad bukato
(la gente che lavora non ama gli sfaccendati) ;-)




----------
::diablo::


Re: Qualche domanda a Cheli
02.04.2004 - 10:08
Bhè blu eyes cosa pretendi che una società paghi le tasse sui debiti?
Insomma non iniziamo a raccontare le solite storielle....

Un saluto.




----------
A.P.


Re: Qualche domanda a Cheli
02.04.2004 - 11:26
Mi dispiace Nad ma non credo che un personaggio quantomeno bislacco come te meriti risposta. Io non sono mica emigrato dopo la fine di Blu....internet lo usavo ancora e "certi siti" li visitavo per farmi due risate.... non ritengo che tu sia un personaggio degno di risposta quindi. Mi dispicae.

Rhodium nessuno si sogna di voler far pagare le tasse a nessuno.
E' INNEGABILE che questa storia da del marcio e se non lo hai capito credo che tu sia uno dei pochi...

1)Nasce Blu quasi per il solo UMTS
2)Blu si ritira dalla gara UMTS (ma non si sarebbero dovuti mettere d'accordo fin dall'inizio per questa gara? Mah)
3) Mediaset esce da Blu con una SUPERvalutazione delle prorpie azioni come se Blu fosse un vero successo economico con enormi prospettive.
4) Benetton acquista Telecom italia e Tim.
5)L'UE dice che se Benetton vuole Telecom deve pero' uscire da Blu SALVAGUARDANDO LA PRESENZA DI QUEST'ultima sul mercato!!!
6) Nonostante numerose offerte (vi ricordo che il mercato italiano e' il 2' al mondo e ci sono mercati molto piu piccoli con piu di 3 o 4 gestori) i soci di Blu preferiscono portare Blu alla fine cosi' Benetton da tutta questa vicenda, non solo ha potuto comprare TIM indisturbato, ci ha anche guadagnato una notevole somma sulle tasse. Ci guadagna Wind che espande la sua rete e aumenta in un sol colpo i suoi clienti. Ci guadagna H3G che si prende la maggior parte dei siti di Blu.
Chi ci rimette?
Solo i consumatori che vedono annientarsi la concorrenza grazie al cartello che tutti voi potete constatare guardando le offerte attuali dei gestori di telefonia mobile.

Se qualcuno mi vuole contestare anche solo una delle cose di cui sopra significa che o non conosce la storia, oppure e' tragicamente di parte.


Re: Qualche domanda a Cheli
02.04.2004 - 11:38
cerchiamo di usare il forum per interessi comuni e non per litigate inutili


Re: Qualche domanda a Cheli
02.04.2004 - 12:00
blu-eyes ha scritto:

> Mi dispiace Nad ma non credo che un personaggio quantomeno
> bislacco come te meriti risposta. Io non sono mica emigrato
> dopo la fine di Blu....internet lo usavo ancora e "certi siti"
> li visitavo per farmi due risate.... non ritengo che tu sia un
> personaggio degno di risposta quindi. Mi dispicae.
>
Temo che tu mi abbia confuso con qualcun altro, che mi ha clonato il nick in "certi siti". ;-) (fine OT)

Un paio di doverose precisazioni:

>vi ricordo che il mercato
> italiano e' il 2' al mondo e ci sono mercati molto piu piccoli
> con piu di 3 o 4 gestori

Tali mercati hanno conosciuto una liberalizzazione più veloce rispetto all'Italia, dove l'ex monopolista ha avuto parecchio tempo x accumulare un vantaggio sulla concorrenza pressoché incolmabile.
Blu è entrata in scena troppo tardi, tant'è vero che non è riuscita a conquistare una fetta significativa di mercato, e tanto meno il primato tra le nuove attivazioni, neanche con tariffe da hard discount.

> Chi ci rimette?
> Solo i consumatori che vedono annientarsi la concorrenza grazie
> al cartello che tutti voi potete constatare guardando le
> offerte attuali dei gestori di telefonia mobile.

Rispetto a 5-6 anni fa, il mercato è ormai saturo: che interesse avrebbero gli operatori a mantenere le tariffe d'allora, considerando che ben poca gente ha tempo da perdere con la MNP?

>
> Se qualcuno mi vuole contestare anche solo una delle cose di
> cui sopra significa che o non conosce la storia, oppure e'
> tragicamente di parte.

Scusa, ma tu chi saresti x conoscerla così bene? Un ministro? L'AD di una delle aziende coinvolte nella vicenda? Il direttore generale di un istituto di credito?
E soprattutto, quali prove hai da portare a supporto delle tue tesi?

Spiacente, Valerio, ma io resto dell'impressione che tu non abbia l'umiltà d'ammettere d'esserti infilato in un gioco molto più grande di te, studente universitario della campagna romana. Resta il fatto che certe cose sono andate in maniera esattamente opposta a quanto da te garantito.
Se poi vuoi continuare a gridare al "gomblotto", com'è abitudine di parecchi nostri connazionali che, trovatisi con il fondoschiena per terra, devono cercare a tutti i costi un capro espiatorio delle loro figuracce, fai pure.

Cordialmente,
nad bukato
(anche per i capi delicati)




----------
::diablo::


Questo thread è stato chiuso. Non sono ammessi ulteriori interventi!
Pubblicita'








CellularItalia 1999-2016 - P.IVA 01168620993 - Tutti i diritti riservati